2020-09-28_Corte dei Conti rinvia la pubblicazione dei decreti attuativi superbonus

Dopo quasi due mesi dalla firma dei due decreti, si parla di inizio agosto, bisognerà attendere ancora prima di avere a disposizione il quadro definitivo su due pezzi fondamentali del superbonus (i cosiddetti DM “requisiti minimi” e DM “Asseverazioni”).

Le osservazioni da parte della Corte dei Conti al MiSE, infatti, richiederanno una modifica da parte del Ministero stesso. Da quanto si apprende dalle testate giornalistiche di rilievo è stato, soprattutto, il corposo pacchetto di allegati che richiede modifiche di forma. Ci si aspetta la pubblicazione in gazzetta ufficiale dei due decreti ministeriali intorno alla metà di ottobre 2020.

Tutta l’incertezza su questo argomento sta ulteriormente bloccando i processi decisionali di condomini, privati, operatori dell’edilizia e della serramentistica, banche, assicurazioni, istituzioni finanziarie. Kataclima sta proseguendo sopralluoghi e progettazioni, posticipando per senso di responsabilità la contrattualizzazione degli interventi di riqualificazione e le attività di campo, affinché i contratti, la cessione del credito e tutti i dettagli siano basati su un solido e definitivo quadro normativo, a garanzia di tutti… ancora qualche settimana di pazienza! Promettere ora delle certezze non sarebbe serio, per cui non lo faremo.

E’ ancora in primo piano la notizia di un prolungamento almeno fino a fine 2023 delle detrazioni al 110%, sempre più urgente alla luce del ritardo di fatto nella partenza della misura. Il prolungamento del Superbonus oltre il 2021 fino al 2023 verrebbe finanziato con una quota parte dei fondi europei del cosiddetto “Recovery Fund”.