Proroga della messa in stato di esclusione dei conti attualmente aperti e attivi degli impianti in opt-out

In data 01 giugno 2021 sul portale EU ETS, alla pagina relativa ai comunicati, viene pubblicato il comunicato 04/2021 che proroga al 31 luglio 2021 il blocco dei conti sul Registro per l’Emission Trading degli impianti in opt-out, stabilito con deliberazione 23_2021 già discussa nel nostro blog. Nel comunicato si legge quanto segue: “A seguito della comunicazione del 4/05/2021 dell’Amministratore nazionale del Registro EU ETS per gli impianti che sono passati da EU ETS (2013-2020) nella terza fase a impianti di dimensioni ridotte di cui agli articoli 31 e 32 del Dlgs 47/2020 nella quarta fase (2021-2025) e per evitare l’esclusione dei conti ETS dei citati gestori alla scadenza del 1° giugno 2021, si proroga tale data già fissata nell’art.17 comma 2 della Deliberazione 23/2021, al 31 luglio 2021 per permettere ai gestori di impianti di dimensioni ridotte di poter disporre delle quote presenti nei propri conti.”

Gli impianti di dimensioni ridotte inclusi nel sistema EU ETS potranno quindi operare sui propri conti fino alla nuova scadenza del 31 luglio. Ricordiamo che eventuali quote residue dovranno essere trasferite entro tale data al fine di evitarne la non disponibilità durante il successivo periodo di esclusione, nel quale le sole operazioni consentite saranno l’aggiornamento dei dati del titolare e la cancellazione o restituzione delle quote di emissioni prodotte prima del 2021.

Per approfondimenti sulla restituzione delle emissioni in eccesso a partire dal 2021 si rimanda alla lettura dell’articolo pubblicato in data 19 aprile 2021 sul nostro blog.